La Canapa

La bioeconoimia circolare è una strategia per lo sviluppo sostenibile che prevede l’utilizzo di materie prime vegetali nella realizzazione dei  più disparati prodotti; in ogni fase di produzione, gli scarti delle precedenti lavorazioni sono utilizzati come materie prime in nuovi processi.

La Canapa si sta rivelando una protagonista della Bioeconomia Circolare poichè ogni parte della pianta ha un utilizzo. Non solo i semi si possono mangiare ma dal fusto si possono ricavare materiali ecocompatibili e biodegradabili che possono sostituire la plastica e le fibre di vetro, ma anche materiali isolanti che possono essere impiegati in edilizia per aumentare il risparmio energetico delle nostre case.

Grazie alla Canapa potremo ben presto “coltivare” gli oggetti di uso quotidiano!

La canapa  non necessita di pesticidi, limitate irrigazioni  e concimazioni per essere coltivata. Le nostre piantagioni inoltre   aiutano il  sequestro di  anidride carbonica dall'atmosfera  catturandola nelle foglie e nei fusti. Le radici della Canapa contribuiscono a combattere la desertificazione dei terreni agricoli facilitando  la ritenzione dell’umidità,  fornendo anche molta  sostanza organica al terreno aumentandone la fertilità.

Sana

Il seme di  Canapa, è un alimento perfettamente bilanciato nella composizione dei suoi nutrienti. contribuisce ad una dieta completa e bilanciata, soprattutto per l’alimentazione vegetariana o vegana.

I semi di canapa sono ricchi di vitamine,  antiossidanti clorofille e steroli vegetali che aiutano a rinforzare il sistema immunitario, ridurre l’insorgenza di malattie cardiovascolari e degenerative , migliorando anche la bellezza della pelle.

Contengono fino al 30% di proteine e tutti gli  amminoacidi essenziali. Queste proteine sono facilmente assimilabili, rendendo gli alimenti preparati con farina e olio di semi di canapa leggeri, nutrienti e salutari.

La canapa contiene una percentuale eccezionalmente alta di omega tre e omega sei, che aiutano a tenere sotto controllo il livello di colesterolo  e la pressione sanguigna, favoriscono la fluidita’ del sangue, facendo dell’olio di canapa un vero e proprio salutare  toccasana per la prevenzione e la terapia delle malattie cardiovascolari.

A differenza della maggior parte degli oli vegetali, il rapporto tra gli omega sei e omega tre nell’olio di canapa e’ ottimale ed equilibrato, e pertanto permette di sfruttare appieno gli effetti benefici degli acidi grassi sul nostro metabolismo:.

I fosfolipidi contenuti nei semi di canapa contribuiscono al metabolismo dei grassi ingeriti e migliorano il loro utilizzo da parte del fegato.

I semi sono ricchi di sali minerali, essenziali per il nostro organismo, tra cui soprattutto ferro, calcio, magnesio, potassio e fosforo.

La fibra grezza facilita il transito intestinale diminuendo l’assorbimento dei grassi, aumenta la sazieta’, riduce la fame ed abassa l’indice glicemico delle materie prime a cui è associata.

Una sana abitudine alimentare che preveda l’utilizzo di alimenti a base di canapa  , l’esercizio fisico e uno stile di vita sano aiutano a mantenersi giovani, in forma e in salute.

Buona

I semi di canapa hanno  un buonissimo sapore che ricorda la nocciola, strizza l'occhio al pinolo con note floreali. Questo gusto è leggero, non copre i sapori dei nostri piatti ma rende nuovi, gustosi e piu’ digeribil anche i gli impasti della pasta, pane e pizze.

Sostenibile

Canapa contro I cambiementi climatici e la desertificazione
In assoluto la Canapa contribuisce più di altre colture al sequestro di anidride carbonica dall'atmosfera, contribuendo alla mitigazione del riscaldamento globale. Grazie alla semplicità di coltivazione, ed alla rapidità con cui cresce non ha  bisogno di pesticidi o fertilizzanti. Coltivando Canapa I nostri agricoltori contrastano l'inaridimento dei terreni aumentandone  la fertilità e la  produttività, senza impiegare prodotti chimici dannosi per l'ambiente e la salute dell'uomo.

Sicurezza alimentare e ambientale
La Canapa è una coltivazione che sta dimostrando le qualità necessarie per diventare una delle principali materie prime del futuro, utilizzata nella bioeconomia circolare  coniugando  sicurezza alimentare e ambientale, grazie alla produzione dei semi e di una grande quantità di materiale vegetale utilizzato in sostituzione di molti materiali derivati dal petrolio.

Aumento della biodiversità
La canapa è una coltivazione “Biodiversity Friendly”, poichè nel fitto di una “ foresta di canapa “ trovano rifugio numerosi animali, come piccoli roditori e volatili che si cibano dei semi caduti a terra e rientrano nella catena alimentare, venendo predati da rettili e rapaci. Numerosi insetti trovano albergo tra le fronde della pianta senza danneggiarla e nel sottosuolo l'abbondante massa radicale porta sostanza organica al terreno favorendo la crescita della flora batterica nel suolo.